Surfando il mese d’ Aprile

prendere il trade

Adoro questa foto. La sensazione e’ uguale a quella di entrare su un trade  non sapendo dove ti stia portando esattamente. Non ci sono fermate all’ orizzonte. Siamo pronti per trovare la nostra prossima onda ed intanto cavalchiamo il rischio stando in bilico con il vento in faccia, andando lontano!



Mese di Aprile archiviato. L’ indice S&P500 ed i mercati in generale si sono mossi in territorio positivo come spesso accade durante questo mese che e’ per eccellenza quello che storicamente porta piu’ profitti di tutti gli altri mesi dell’ anno. Per chi ama le statistiche ( come me!) si chiude dunque il lato migliore dell’ anno per entrare in quello che e’ noto per essere il piu’ incerto e spesso per  molto piu’ volatile. Staremo a vedere se la storia si ripete!

Come di consueto, sulla strada per il milione di dollari, e’ di vitale importanza tenere traccia del proprio operato e misurare i progressi. In questo post di chiusura mensile butto lo sguardo allo specchietto retrovisore per vedere se durante gli ultimi trenta giorni sono riuscito a creare nuovo surplus finanziario per le nostre casse familiari. I miei due principali obbiettivi sono sempre gli stessi e dovrebbero essere alla base per chiunque voglia puntare ad arricchirsi per poi un giorno vivere di rendite. Il primo obbiettivo categorico e’ quello di sempre e comunque creare nuovo capitale, che siano risparmi, affitti, premi, royalty, dividendi. Tutto e’ buono, tutto fa cassa.

Il secondo mantra che in-seguo ogni mese e’ quello di puntare sempre a maggiori flussi di cash flow. Non e’ sempre facile e soprattutto ci vuole tempo per far si che nuovi investimenti producano nuovi flussi di cassa. Per questo motivo uso le opzioni, in quanto riescono a darmi una crescita piu’ lineare e controllabile. I dividendi sono anche un ottimo veicolo per generare cash flow crescente, ma richiedono diversi anni.

Andiamo quindi a fare la somma di come e’ andato questo Aprile 2016! Il cash flow degli ultimi 30 giorni ha raggiunto la rispettabile quota di: 7546$. In relazione al mese precedente il valore e’ leggermente piu’ basso ( -6%), ma comunque un solido risultato.  Se invece paragono lo stesso valore a quello che ero riuscito a produrre dodici mesi fa il discorso cambia decisamente: questo Aprile e’ stato maggiore del 464% ovvero la bellezza di 4.6 volte il cash flow dell’ anno scorso! E’ impressionante quanto puo’ essere forte l’ interesse composto della cultura finanziaria e del ripetere senza sosta le stesse azioni vincenti!

rendite automatiche



Cosa ha rallentato la corsa nelle ultime settimane sono le opzioni e piu’ precisamente la volatilita’ in discesa che impatta sul valore dei premi, riducendoli. Invece quello che ha compensato bene questo mese e’ stata una speculazione vincente, realizzata sull’ indice DAX,  che mi ha permesso di portare a casa 949$ su un investimento di circa 350$ ( 266% di ritorno in 2 mesi!)  Ne ho parlato piu’ in dettaglio nel post precedente. Per il resto nessuna grossa sorpresa. L’ unica variazione di rilievo e’ che ho cominciato a spingere un po’ di piu’ sui risparmi per aumentare il capitale disponibile per gli investimenti. Provero’ nei prossimi mesi a tenere un’ andatura crescente nell’ accumulare capitale: il motivo e’ semplice. Ogni volta che passo piu’ o meno 20000$ di nuovo contante posso lavorare con un opzione in piu’. Questo vuol dire che accelero la velocita’ con cui faccio lavorare l’ interesse composto. Cosi facendo riduco anche il tempo necessario per raggiungere i prossimi 20000 dollari. Piu’ opzioni lavorano, piu’ guadagno. Piu’ guadagno piu’,  velocemente posso aggiungere una nuova opzione e cosi’ via dicendo… Se non ci sono incidenti di percorso la mia piccola macchina di ingegneria finanziaria dovrebbe produrre nuovo capitale in modo esponenziale.

Segue il  dettaglio,  voce per voce dei pilastri del cash flow di Aprile:

  • Risparmi:         3866$
  • Dividendi:          308$ 
  • Opzioni:            1996$ 
  • Sub Affitto:        387$
  • Speculazione:   949$
  • Online:            40.63$  

TOTALE:               7546.63$



Il quadro generale degli asset patrimoniali e capitale gestito e’ di nuovo in crescita e siamo arrivati a circa 790000$ di asset.

asset patrimoniali

C’e’ da dire che il recupero dopo il crollo di Gennaio si e’ fatto sentire molto positivamente. Unito ad una gestione molto meno volatile del mio portafoglio ( dopo una decisa riduzione della leva finanziaria ) ed un cambio di assetto nella vendita di opzioni da mensili a settimanali, hanno dato ottimi frutti. Aggiungo in cima a tutto c’e’ stato il recupero spettacolare fatto dal titolo Cliff Natural Resource che sta facendo da traino in maniera decisa ai miei investimenti azionari. Ci sono voluti quasi due anni di pazienza polvere e molto amaro in bocca, ma sono rimasto fedele a quanto il mio modello quantitativo  PVR ed i miei algoritmi dicevano di comprare. CLF era sottovalutata pesantemente. Ho tenuto duro anche quando perdevo l’ 80% sul valore di questo titolo. Non ho venduto. Ho continuato a comprare, invece,  facendo media al ribasso ( cosa sconsigliata da qualunque trader). Settimane fa ho chiamato un amico australiano che reputo un massimo esperto di materie prime, soprattutto per i metalli basici come il ferro. Mi ha consigliato fortemente di stare lontano dal settore in declino dicendomi che ci vorranno anni prima di vedere i prezzi risalire. Da contrarian ho comprato di piu’.  Da gennaio tutto il comparto dei metalli e delle materie prime ha iniziato la ripresa secondo la mia analisi personale che  racconto e spiego nel post “perche’ i metalli sono caldi“. Come un cane che azzanna il suo osso, non ho mollato la presa anche quando mi bastonavano ed oggi mi ritrovo in portafoglio la bellezza di 6000 azioni di CLF (al prezzo di carico medio di 4.73$ ) Da -80% di perdita ho riagguantato un guadagno del 15%  ( nel momento in cui scrivo) in soli 4/5 mesi. Secondo i miei calcoli siamo solo all’ inizio della corsa. Il treno ha appena lasciato la stazione e io ci sono sopra in pieno. Per adesso non ho intenzione di scendere per diverse stazioni, ma punto al capolinea! Per dirla in altre parole: cavalca il trade finche’ va dalla parte giusta. Se tanto mi da tanto questo potrebbe essere il mio primo ten bagger!

Cosi e’ andata negli ultimi 3 anni:

CLF recupero

Pensate che CLF possa fare un recupero incredibile arrivando ai livelli di 2 anni fa oltre i 25 $? Sarebbe 5 volte il prezzo di oggi! Wow!  Se siete impressionati da questa opportunita’ allora guardate nella prossima immagine a che livelli potrebbe arrivare invece, se allarghiamo la finestra temporale di qualche anno:

ten bagger



Se CLF ritorna ai livelli pre crisi 2008 o 2011 i numeri sono impressionanti. Non sarebbe la prima volta che il prezzo del ferro impenna portando CLF alle vette di 80/90 $. Per il titolo al prezzo di oggi di circa  5$ vorrebbe dire una crescita di 16 /18 volte probabilmente nei prossimi 2 anni. Nessuno puo’ esserne certo, intanto pero’ dall’ inizio del 2016 il prezzo e’ salito del 260%!

Nei cicli che contraddistinguono i mercati e la rotazione dei settori, le materie prime ed il petrolio si muovono sempre sulla  coda o nella terza fase del mercati Bull ( toro). Se tanto mi da tanto ci stiamo infilando proprio in questa fase. I tassi sono ancora bassi, la disoccupazione scende, le economie migliorano a piccoli passi, l’ inflazione da cenni di vita….A breve signori entra in scena l’ ottimismo!

Fate il vostro gioco, la festa non sara’ per sempre!

Buona settimana

Francesco

 

Ps. Comunicazione di servizio: la messaggeria ha ripreso ha funzionare!

 

 

 

 

 

 

(Visited 450 times, 1 visits today)

6 Comments
  1. Filippo
    • partitodazero
  2. Alessandro
    • partitodazero
      • Alessandro
        • partitodazero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *