Sfondando il tetto dei 10000$!

nuovi record

SI, ci siamo! Siamo arrivati anche a questo traguardo incredibile. Se mi fermo un attimo e guardo le cifre scritte in fila in grossetto,  non riesco a capire come e’ stato possibile… 10559$ Ho passato per la prima volta la soglia di un cash flow da 5 cifre in un mese solo. Novembre ha segnato la tacca della mia prossima sfida. DIECIMILACINQUECENTOCINQUANTANOVEDOLLARI ! 

C’e un detto che dice che il primo milione e’ il piu’ difficile poi gli altri arrivano da se. Non lo so ancora, ma posso definitivamente dire che da quel giorno in cui mi sono deciso a dare una svolta alla mia vita, da quell’ istante in cui dalle ceneri del fallimento della mia piccola societa’, mi sono rialzato… da quel secondo in cui mi sono convinto a mettere via i primi 5 euro, e’ successo tutto piu’ in fretta di quanto avessi mai sperato.  Questo ultimo anno e mezzo e’ stato fantastico. Una volata di scoperte, prove, test, risultati, esperienze, errori, orrori,  che hanno passo dopo passo  arricchito la mia esperienza di investitore ed imprenditore della porta accanto.   Non sono assolutamente meglio di nessuno e neanche piu’ intelligente… Non mi sono mai neanche laureato!  Sono esattamente il solito piccolo uomo di tutti i giorni,  con lo stesso entusiasmo e la passione che avevo la settimana prima di perdere tutto nel 2009. Quello che pero’ sento che ha fatto e sta facendo una grande differenza nella mia vita e’ il provare. Il buttarmi, e dirmi ” proviamo, vediamo come va!…alla peggio avro’ imparato qualcosa di nuovo o perso un po di soldi”, ma guadagnato in esperienza. Quella stessa che oggi si sta sommando come un fiume in piena e mi guida in scelte spero sempre piu’ promettenti e profittevoli. Quello spirito mi guida tutti i giorni nella ricerca insaziabile ( e divertente! ) del cosa posso fare di piu’, del quale e’ la prossima sfida o idea da testare, qual e’ la prossima meta o il prossimo libro da leggere, non importa quale ma  datemi di piu’, ditemi qualcosa che ancora non so!  Non tutto va a buon fine ma il bilancio e’ positivo e mi da nuova energia da buttare in nuove scoperte.  Senza la curiosita’ sarei ancora fermo la’, a cinque anni fa quando il mondo mi crollo’ adosso…

E’ stato un Novembre insolito. Non tutto e’ andato come speravo e previsto come la perdita per strada di 100 azioni di IBM… Questo per ribadire che niente va mai come una linea retta, ma la somma e la media delle proprie azioni a 360 gradi, genera quello che e’ l’ interesse composto nella vita. Non parlo solo di puri interessi o guadagni che si sommano in modo esponenziale ( di per se gia fantastico). Parlo delle piccole azioni quotidiane che portate avanti nei mesi e negli anni generano senza troppe fatiche risultati inimmaginabili. Leggere una pagina in piu’ di un libro di finanza quando gli occhi si chiudono, rinuciare a quel caffelatte e brioches e investire subito, da oggi, quei 4$ risparmiati, correre 300 metri in piu’ quando il petto sta scoppiando, buttarti sul pavimento a giocare con tua figlia dopo una giornata pesante ( perche’ lei non ne ha colpa…).  Tutto si somma  in azioni positive che prima o poi portano ad una vita piena di successi. Almeno ci spero sempre !

Passiamo ai numeri e al cosi’ detto tabellone dei risultati. Possiamo avere tante scuse, tante belle parole me nella freddezza dei numeri si  parla una sola lingua: la verita’ dei fatti. Prima domanda importante sulla road map del milione:  sono riuscito a risparmiare o a generare piu’ denaro di quello che ho speso questo mese? Se la risposta e’ negativa vuol dire che non si sta progredendo ma andando indietro e si sta intaccando il capitale. Regola numero uno, in quella che considero la nostra azienda familiare:  si deve produrre profitto ogni 30 giorni! Questo mese la risposta e’ decisamente un si GIGANTE!

Domanda numero due: questo profitto e’ in crescita rispetto al mese precedente? Non e’ un’ operazione tanto banale ed immediata. Se si vive solo dei propri stipendi con molta probabilita’ si cerchera’ di stringere sempre di piu’ la cinghia per spremere qualche soldo in piu’ da risparmiare. Questa non e’ la strada giusta. Cioe’, e’ molto importante provarci, ma  bisogna vivere bene e decorosamente se no si perde energia e motivazione. Quello che probabilmente succede e’ che la risposta a questa seconda domanda avra’ un esito abbastanza piatto e stabile nei primi mesi o anni. Il motivo e’ che gli stipendi non sono la via per guadagnare molto di piu’. Le societa’ non tendono a dare aumenti vertiginosi, di conseguenza si risparmiera’, se tutto va bene, sempre piu’ o meno la stessa cifra per un bel po’. L’ unica via d’ uscita’ e’ far lavorare al meglio quel capitale che risuciamo a accumulare nei mesi, perche’ quello puo’ crescere indipendentemente da un datore di lavoro! Quando i primi 10 Euro da dividendi vi entreranno in cassa o un affitto del monolocale in cui avete investito arrivera’, piuttosto che una piccola royalty da internet, o un premio generato dalla vostra prima opzione venduta, allora capirete che si puo’ fare e la voglia di far si che quei dieci euro diventino 100 e poi 1000 vi alimentera’ di energia nuova, nel voler fare di piu’.

Personalmente  per questa risposta devo dire che non e’ andata in modo sempre lineare ma devo ammettere che guardando il grafico del mio cash flow degli ultimi 18 mesi c’e una vaga tendenza a salire. Certo anche a me capitano i mesi storti con la spesa improvvisa o non sempre riesco a far si che il cash flow aumenti. Ma gli sforzi sul lungo termine lasciano una scia ben chiara di dove sto andando.

Cash flow novembre 2015

Andiamo nel dettaglio e vediamo i pilastri che hanno contribuito a generare nuovo capitale in questo mese eccezionale. Fondamentalmente su cinque voci tre sono state praticamente normali, una molto piu’ bassa della norma ed una molto meglio del previsto.

Cominciamo dalla sorpresa negativa del mese: i Dividendi. E’ stato il mese piu’ povero dell’ anno, anzi degli ultimi 18 mesi. La cifra ricevuta in cedole e’ stata di soli 75 $ pagati da Apache (APA) e Free Port McMoRan (FCX). Nella media di un anno puo’ succedere per una questione di calendario e date di pagamento. Devo anche sottolineare che sono usciti dal mio portafoglio due pesi massimi come Coca Cola e McDonalds. La cosa interessante pero’ e’ che la loro assenza non avrebbe inciso sul mese di novembre perche’ i prossimi dividendi sarebbero dovuti arrivare a Dicembre e Gennnaio. Quindi novembre e’ solo una semplice eccezione dettata dalle cadenze di calendario. Il totale dividendi accumulati nel 2015 raggiunge i 4650 $ portandosi vicina alla soglia psicologica di 5000$. Ho la quasi certezza che con dicembre passeremo anche questo traguardo! La media mensile ricevuta e’ di 387$ che fa un bel 13 $ al giorno per non fare assolutamente nulla, tutto l’ anno!

Le tre voci che invece sono rimaste nella norma ci  sono i risparmi, l’ affitto del box, e gli introiti generati online.

In cifre:

  • Risparmi: 3612$
  • Affitto: 387$
  • Internet 93$

Non ho molto da dire a riguardo se non che i risparmi degli ultimi mesi gli stiamo accantonando per le tasse in vista a febbraio e che quindi non li sto reinvestendo sul conto trade, sono li a fare la muffa su un conto che  paga poco o niente. Internet e’ abbastanza fiacco anche perche’ ho scoperto ( con amarezza e tristezza)  che per un bug di programmazione nel software PVR diversi utenti hanno potuto utilizzare gratuitamente il programma senza rinnovo dell’ abbonamento. Nessuno ad eccezione di una unica persona ( che ringrazio e stimo tanto)  che ha avuto l’ onesta’ di informare il servizio di assistenza, del problema. Ci rido sopra e penso che almeno ci sono un gruppetto di persone che e’ diventato piu’ ricco di ben 5 euro!

Passiamo quindi al pilastro che anche questo mese ha rappresentato la voce piu’ importante: le opzioni

L’ importo incassato a fine mese e’ di ben 6397$ !! Questo e’ il bilancio dal 1 al 30 novembre incluse le opzioni vendute, ri-acquistate e scadute senza valore.  Avevo anticipato che avrei spostato gradualmente la mia operativita’ verso le vendita di opzioni in quanto ho scoperto con sorpresa durante il 2015 che il mio modo di lavorare con questo srumento e’ stato il piu’ remunerativo fino ad oggi. Ancora meglio abbandonando le azioni come sottostante ed utilizzando un indice come alternativa meno volatile.  Per la legge di Pareto dell’ 80/20 io cerco di focalizzare energie e risorse verso quel 20 % di operazioni che genera l’ 80% dei guadagni. Cosi’ sto facendo. Non e’ un passaggio rapido perche’ nel frattempo  aspetto che le azioni che sono a segno negativo riemergano in territorio positivo ( come e’ stato per McDonald e CocaCola). Questi guadagni non compaiono ancora in un aumento di valore totale degli degli asset gestiti in quanto vanno, come i mesi precedenti,  ad abbattare la leva finanziaria, passata in poche settimane da un 200% ad un piu’ modesto e molto meno rischioso 129% ( oggi).  Cerchero’ di tenere la stessa andatura vendendo ancora Put con basse probabilita’ di assegnazione.  Parallelamente ho voluto fare anche alcune simulazioni su conti diversi e capitali diversi ( tre conti) e fino ad oggi, nel cento percento dei casi, ho generato profitti. La cosa mi spinge ad andare avanti.

L’ anno non e’ ancora finito e le sorprese possono ancora arrivare. Speriamo che prima di Natale riesca a portare a casa la piu’ grossa ed importante operazione dell’ anno.  Naturalmente  non tardero’ a raccontarvi i retroscena non appena si concretizzera’.

A presto e buon dicembre a tutti!

 

 

(Visited 797 times, 1 visits today)

10 Comments
  1. Filippo
  2. Fabio
    • partitodazero
  3. Giulio
    • partitodazero
  4. Giulio
  5. marco m
    • partitodazero
  6. vittorino
    • partitodazero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *