Settimana 25. Good bye England !

Brexit e mercati

Settimana esplosiva! Penso non sia passata inosservata per nessuno. Diciamocelo, che anche se sapevamo tutti che il referendum dell’ Inghilterra era quasi sul filo del 50%/50% di possibilita’ di uscita pochi pensavano veramente che potesse succedere. Saranno mica matti, perche’ spararsi sui piedi? Io per primo, ho aspettato gli exit pool di giovedi’ notte che davano per vincente gli “stay” nella EU ( mai fidarsi degli exit pool sulla Brexit…troppi exit in una frase!) per pensare che ormai era ovvio che sarebbe rimasta…invece sorpresa! … Adesso si balla!

Andiamo per ordine e archiviamo intanto la settimana appena conclusa con un ritorno positivo di 940$.  Le put vendute il giovedi’ precedente con strike 1985 sono andate in scadenza di mercoledi’ 22, giorno prima del referendum, lisce come l’ olio. Non ho fatto assolutamente niente ed le ho lasciate scadere tenendo per intero il premio previsto . Quindi fino a quel punto tutto bene ed anzi ufficialmente diventa la diciannovesima settimana consecutiva di guadagni. Ecco il grafico aggiornato:

indici a confronto

La settimana si e’ chiusa bene in confronto all’ andamento dell’ S&P500, indice al quale faccio riferimento come sottostante alle mie opzioni. Purtroppo non e’ tutto oro quello che luccica perche’ per la settimana entrante la situazione e’ tutta’ altro che rosea.

Andiamo per gradi perche’ come anticipato si ballera’ parecchio nei prossimi giorni e siamo entrati malgrado tutto in una forte turbolenza. Non bisogna perdere la lucidita’  e si deve tenere la nave in rotta cercando di fare del proprio meglio per attutire il colpo. Cosi e’ stata la mia operativita’ fino a oggi.

Giovedi  notte vedendo gli exit pool a favore dello “stay” ho pensato di posizionarmi lungo aspettandomi una salita del mercato all’ indomani dello spoglio. Normalmente ci prendono abbastanza bene, purtroppo per me questa volta hanno fatto cilecca! Nell’ ordine queste sono le azioni che ho messo in atto:

Giovedi’23: quando il mercato era a 2113.2 ho venduto 5 put SPX scadenza 30/06 strike 2020 ( – 4.5% sotto il livello corrente alla momento della vendita). Premio incassato 5.88 $( dopo commissioni) per un totale di +2940$. Bei soldi, bruttissimo timing,  col segno di poi, ma corretto secondo il mio approccio consueto e sistematico.

Venerdi’ 24: ricomprate 2 opzioni SPX2020 30/06 per 24$ l’ una ( auch!!): costo -4800$ .  L’ ho fatto per diminuire il rischio di andare in the money ( cioe’ di raggiungere il mio strike di 2020). Ho mantenuto le altre 3 opzioni perche’ comunque non siamo ancora al mio punto limite e cioe’ allo strike di 2020.  Facendo cosi’ ho sbloccato nuovo capitale per fare quello che in gergo si chiama roll over ed ho potuto vendere sulla stessa scadenza del 30/06 due opzioni put nuove ma ad uno strike ancora piu’ lontano da dove si trovava al momento della vendita. Quindi adesso ho 2 opzioni Put SPX ad uno strike di 1930 con scadenza sempre 30/06. Queste nuove due opzioni  hanno generato nuovi premi da 6.10$ ciascuno ovvero +1220 $ in totale sulla la stessa settimana. Rimangono aperte sempre 3 opzioni a 2020 con medesima scadenza, da gestire in funzione delle prossime fluttuazioni. Se necessario partono 3 nuovi rollover per diminuire le perdite.

Situazione: con queste operazioni in atto, al momento il risultato sulla settimana entrante e’ in negativo ( prima volta in 20 settimane). Facendo un po di matematica queste e’ la situazione:

  • +2940$
  • -4800$
  • +1220$
  • = -640$ 

Al momento per quel che concerne le opzioni,  la perdita sulla prossima settimana e’ di -640$. Il rischio di numeri peggiori e’ ancora alto e seguiro’ da vicino gli sviluppi. Lunedi’ tutto e’ possibile in quanto siamo in un momento emozionale e percio’ irrazionale, in cui il mercato cerchera’ di trovare un prezzo o fondo, dopo lo shock iniziale. E’ impossibile fare valutazioni e sinceramente non hanno alcuno fondamento quando regna il caos. Il mio focus e’ sul limitare i danni e cercare di fare profitto dalla situazione se possibile.

E’ sempre facile dire dopo, ” se avessi fatto questo o quello”. Lo so, sono stato troppo veloce a rientrare nel mercato non aspettando l’ esito finale del referendum, punto e basta. Mea culpa. Ora ho le castagne sul fuoco e me le tengo!

Per quel che riguarda il portafoglio naturalmente ci sono state discese generalizzate, ma questo non cambia la mia visione di lungo termine. In altri termini tengo tutto, anche perche’ ho titoli US diversificati globalmente. L’ Inghilterra e’ solo uno dei 190 paesi del mondo dove fanno business.

Una nota positiva: mi sarei aspettato una reazione ben piu’ brutta sui mercati americani ma in confronto a quanto successo in Europa e’ stata una reazione  tiepida, il che fa ben sperare. L’ altro aspetto che gioca a favore mio, e’ che il dollaro si e’ rinforzato ed al momento ho tutto il mio capitale in dollari americani. Terzo punto, e’ il fatto che la Fed adesso aspettera’ un bel pezzo prima di toccare ancora i tassi. Ci manca solo che la BCE se ne esca con un bel quantitative easing di emergenza e siamo tornati tutti alla casella del via!

Buon trade a tutti e mi raccomando occhi aperti!

Francesco

 

 

 

 

 

 

 

(Visited 588 times, 1 visits today)

3 Comments
  1. Carlo
    • partitodazero
  2. Filippo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *