Settimana 19. Check!

rendite e guadagniDiario di viaggio verso il milione: settimana 19.

Un’ altra settimana ha chiuso i battenti e come sempre conta quanto siamo riusciti a raccogliere nella nostra rete. Cosa e’ rimasto tra le maglie delle nostre operazioni, tra compra e vendi, tra migliaia di titoli, ed informazioni finanziarie a fiume, notte e giorno. Quello che ci e’ rimasto tra le mani e’ sempre l’ unica verita’ dei fatti: abbiamo guadagnato o perso soldi? Se siamo capaci di ripetere con successo azioni che hanno il segno positivo…beh, allora stiamo progredendo nella direzione giusta. Non e’ piu’ complicato di questo. Tante gocce fanno un oceano.



Gli ultimi sette giorni hanno avuto un deciso segno positivo per il mio operato portandomi in cassa un totale di 1176$ ! Non male per nulla se penso che nelle due settimane precedenti sommate avevo racimolato 1000$ tondi in tutto.  Complice ancora una volta la volatilita’ ed una gestione semplice e chiara delle operazioni di vendita di opzioni Put. Ad oggi il migliore strumento finanziario che abbia scoperto negli ultimi due anni. Graficamente ecco come si presenta l’ andamento da inizio anno relativo alle sole opzioni put. Ricordo che dai primi giorni di febbraio ho cambiato il mio modo di operare passando alle opzioni settimanali abbandonando quelle mensili:

 

rendite da opzioni

La settimana appena conclusa diventa a pieno titolo la quindicesima consecutiva di guadagni. Una sensazione fantastica, e credo non mi sia mai successo.  Una riflessione. Confronto l’ andamento di questo approccio con quello del semplice azionariato dove si compra un titolo su delle basi e convinzioni personali e se c’e’ una cosa che mi salta all’ occhio e’ la costanza dell’ andamento dei risultati. Se quando si detiene un portafoglio si e’ in completa balia di ogni singola azione anche se si e’ stati diligenti nel differenziare, questo succede molto meno con la vendita di opzioni put. Con le opzioni so sempre cosa sto rischiando e quanto mi aspetto di guadagnare ogni settimana.  Uso un set di regole basilari che non includono analisi complesse o formule magiche, solo disciplina e probabilita’. I fatti sono a prova di quanto dico.  L’ altro aspetto da non sottovalutare e’ anche quello dello stress mentale: se hai un portafoglio di 20 azioni devi tenere d’ occhio ben venti fonti di informazioni, cambiamenti, rapporti trimestrali etc. Da quando vendo opzioni io tengo gli occhi su una sola cosa: lo strike della settimana davanti a me. In certi momenti puo’ esserci un po’ movimento ma nelle ultime 15 settimane devo dire che emotivamente e’ stata una soddisfazione favolosa quella di vedere le mie teorie dare frutti con tanta precisione. Con cio’ ho ben presente che il prossimo crollo e’ sempre davanti a me!



Una nota sulla settimana appena chiusa: i premi sono stati piu’ alti rispetto a quanto proiettato 7 giorni fa perche’ martedi vedendo che il valore del premio sullo strike 1985 era crollato oltre del 90% ho visto la mia possibilita’ di ricomprare le mie opzioni incamerando il premio ( 937$) . Allo stesso tempo ho potuto rivendere sulla stessa settimana 5 nuove opzioni allo strike di 2020. Arrivati a venerdi nonostante l’ S&P500 fosse sceso, il fattore tempo aveva eroso sufficientemente il nuovo premio permettendomi per la seconda volta nella stessa settimana di ricomprare indietro le mie 5 opzioni incamerando un nuovo guadagno ( 239$). Da qui il totale della settimana e’ stato di 1176$ ( 937 + 239).

In relazione all’ indice sottostante ( S&P500) mi trovo per adesso in una zona di vantaggio se paragono le settimane: tecnicamente al momento ho fatto meglio dell’ indice sottostante del 38.2%. Non che la cosa mi cambi la vita, ma da una certa soddisfazione.

Performance partitodazero vs S&P500



Per la settimana entrante sono naturalmente gia’ posizionato. Ho venduto venerdi’ 13 le solite 5 opzioni a scadenza venerdi’ 19 con uno strike a 1990 punti. Al momento della vendita avevo un margine che poteva coprire un ritracciamento del -3.7% per i 6 giorni a venire. La partenza non e’ stata buona in quanto venerdi’ 13 il mercato ha chiuso a -0.85% portando l’ SPX a 2046.61 punti. La situazione a lunedi mi lascia quindi un margine di solo  – 2.76%. Non e’ una situazione ottimale per i miei standard quindi terro’ gli occhi aperti per evitare di andare in the money. L’ indice americano ha inanellato 3 settimane consecutive negative…c’e’ sempre da sperare in un rimbalzo ( siamo su un supporto importante), altrimenti chiudero’ tutto molto velocemente facendo un roll down protettivo! Per il resto non faccio previsioni ma mi baso solo sui fatti e i numeri

Buon week end a tutti!

Francesco

(Visited 378 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *