PASSIONE + AZIONE

passione ed azioneHo la tendenza a parlare spesso di quanto positivo riesco a vedere intorno a me. E’ un dato di fatto, la vita la vedo attraverso le lenti colorate di una sconsiderata positivita’ che mi accompagna da quando ero bambino. Il motivo? E’ che nel domani non vi e’ certezza e tutto cio’ che non e’ stato scritto  puo’ ancora succedere. Anche a 85 anni! Quindi potendo scegliere voglio vedere il lato migliore della vita, non preoccupandomi per qualche cosa che non sia ancora successo o ancor peggio torturarmi con paure che non hanno ragione di esistere prima del tempo. Immaginare un futuro migliore non mi costa niente, ma anzi,  mi  motiva a tal punto che lo faccio diventare il piu’ vero possibile. Piu’ vero diventa nella mia mente, piu’ comincia ad esistere. Piu’ azioni compio che emulano il mio immaginario, piu’ le mie idee diventano concrete. Facendo tante piccole azioni tangibili, allora anche i sogni iniziano ad esistere nella mia realta’. Non servono grandi gesti, ma tante azioni concrete tutti i giorni. Messe insieme e tutte in fila mi portano nel tempo verso la mia visione.

Agire, agire, agire. Questa e’ la mia ricetta per il successo. Creare un piano, una strada, una strategia. Trasformare una visione in un cammino preciso. Non mi ha mai spaventato quanto grande fosse un sogno o un progetto. Lo prendo e lo scompongo sempre in tappe intemedie annuali. Poi le prendo ancora in mano e frammento un anno in piccoli pezzi fino ad arrivare ad obbiettivi mensili e settimanali. A quel punto tutto sembra fattibile. Se mi focalizzo sulla mia lista della settimana e ci do dentro per portare a casa quegli obbiettivi allora passero’ un week end carico di energia che mi lancera’ in una nuova settimana ancora piu’ agguerrito. Se sto realizzando quelle azioni che non mi pesano in 7 giorni so che automaticamente sono sulla strada giusta. Decostruendo un obbiettivo enorme in parti da assemblare suddividiamo il problema e capiamo esattamente che leve utilizzare. per esempio  se per raggiungere 12 Milioni  di euro di fatturato all’ anno devo fare 1 Milione di euro al mese allora passo al livello successivo e mi chiedo quanti venditori mi servono. Quando so che mi servono 50 addetti alle vendite allora la prossima domanda e’ come arruolare 50 persone in un mese. Quando so che devo trovare 2/3 persone al giorno  allora ho definito la mia operativita’ settimale. Dopo di che mi foacalizzo sul come istruire la mia forza vendite per metterla in condizione di vendere 4 prodotti da 5000 euro al mese. Prevedero’ una giornata o due a settimana per i nuovi venditori per imparare le tecniche di vendita necessarie. Se mi attengo ad un piano simile so automaticamente che non sto solo facendo dei piccoli passi avanti bensi  su base annua i numeri tenderanno al mio obbiettivo di 12 milioni. Se invece stessi solo a guardare il grande quadro appeso al muro di quando arrivero’ ai 12 milioni di fatturato  ma intanto non facessi nulla di concreto o puntassi a grandi azioni plateali e costose …Beh allora sarebbe tutto tempo perso ed il quadro totalmente inutile. Ci vuole azione e pianificazione in piccola scala.

Comportarsi come se fossi ricco. Quando avevo 27 anni non avevo quasi nulla da parte anzi praticamente vivevo di mese in mese. Pero’ avevo tantissime idee. Quella era la mia forza e la mia ricchezza. E’ vero, non era come avere soldi su un conto corrente, ma nel mio immaginario era come se lo fossero. Dovevo solo trovare il modo di convertire i miei piani in contanti. In ogni caso anche se non avevo un ufficio una segretaria o una bella macchina, ero cosi’ convinto del valore delle mie idee che quando fissavo un meeting per delle presentazioni lo facevo  nel posto piu’ bello che potevo avere a disposizione. Invece di trovarmi in qualche bar sgangherato ho sempre dato appuntamenti nei Grand Hotel  o alberghi a 5 stelle. Ho sempre creduto che anche se un caffe mi costava 10 euro, quel prezzo non era niente rispetto al valore dei miei sogni ed i miei progetti. L’ aurea di prestigio ed eleganza che pero’ mi conferiva il ritrovarmi presentare i miei busness plan in quei saloni meravigliosi non aveva eguali. Era come se per magia quei lampadari di cristallo, quelle tapezzerie broccate ed i tappeti persiani divenissero parte del mio essere. In quei momenti ero ricco ed insieme a me anche  le miei idee e le presentazioni acquistavano un valore reale e forte. La luce cambiava e mi dimenticavo di essere un ragazzo spiantato di 27 anni, ma diventavo un imprenditore visionario ed ambizioso con l’ idea che cambiera’ il mondo.

Senza passione nessuno vi dara’ mai un soldo!  Quando mi trovavo da quella parte della barricata in cui sei seduto davanti a 5 investitori milionari che vedono 8 persone al giorno con il progetto che cambiera’ il mondo in tasca, se non hai qualcosa in piu’ per davvero, ti buttano fuori dalla porta in 4 minuti e mezzo. Ho imparato in fretta per mia fortuna che cio’ che fa la differenza tra due business plan perfetti e’ una cosa sola: la passione. Sinceramente non mi sono mai curato troppo di cosa pensassero gli altri di me in quei momenti e sapete il perche’? Perche’ la mia passione mi rendeva cieco. Per davvero, quando ero preso nel raccontare il mio sogno e la mia visione, trasudavo conoscienza e determinazione da ogni poro della mia pelle. Ero talmente convinto, preparato e sicuro delle mie idee che anche gli investitori  piu’ navigati non potevano trovare falle: in quello che facevo ne sapevo di gran lunga piu’ di loro. Indovinate un po’? insieme sono arrivati anche i soldi e gli investimenti che cercavo.

Era proprio in quell’ arena che ho capito che chi e’ seduto su montagne di soldi e vuole investire cerca si, un buon business plan,  ma soprattutto vuole investire in qualcuno che sa il fatto suo ed e’ talmente appassionato da poter abbattere ogni ostacolo. Oggi che mi trovo per le prime volte ad essere io a mettere i miei soldi nelle mani di altri imprenditori, cerco la stessa energia e coraggio di quando ero io ad essere scrutinato. Ho anche scoperto che in questo mondo ci sono sproporzionatamente molti piu’ soldi che buone idee ed imprenditori!

Sognare non costa nulla ma pou’ cambiare il corso di una  la vita se insieme uniamo azione e passione. Parola di chi e’ partito da zero!

Vi lascio con il link a questo sito in cui potete trovare tante fonti di ispirazione di uomini che si sono fatti dal niente. Ci sono molte storie e video diversi, almeno quante sono diverse le persone con le loro passioni ed i loro successi:

BELIEVE – EVAN CARMICHAEL

Buon week end a tutti!

 

(Visited 316 times, 1 visits today)

2 Comments
  1. Emanuele
    • partitodazero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *