NUOVO ACQUISTO CON LE BOLLICINE

coca-colaE’ una delle societa’ con un brand tra i piu’ riconosciuti al mondo. Estiste da piu’ di 100 anni. Registra vendite in qualunque paese del nostro pianeta. Disseta milioni di persone al mondo, ogni minuto che passa. Per quanto sono riuscito a trovare paga dividendi senza mancare un anno dal 1986 ( forse anche piu’ ma non ho dati ): wow! Parliamo di quasi 30 anni senza perdere un colpo! Cosa ancora piu’ bella  ha dividendi in crescita costante dallo stesso anno. Per la prima volta dal 2008/2009 il mio modello di valutazione la individua come un ottima societa’ ad un prezzo conveniente. Non dico che sia ad un prezzo stracciato( e quando lo e’ mai stata?)  ma si trova  ad un livello in cui mi sento comunque di fare un buon acquisto, anche se dovesse scendere del 20% domani!  Ha un andamento degli utili tra i piu’ prevedibili e costante che io abbia in portafoglio.  Sto parlando certamente di un colosso inossidabile: Coca Cola. Per la prima volta sono felice che questa impresa titanica made in USA, sia entrata a tiro nel mio radar.  Circa una decina di giorni fa quando le azioni hanno rasentato i 40 $ ( supporto importante ) ho approfittato ed investito la somma piu’ alta fino ad oggi nel mio portafoglio L’ ho fatto puntando su un unico titolo. Aggressivamente. Forse si puo’ pensare ad una manovra azzardata in quanto sbilancia la distribuzione del rischio. Invece io la vedo in tutt’ altro modo. Il mio e’ un gesto difensivo e conservativo. In un mercato che si trova vicino ai suoi massimi di sempre, aggiungere  una corazzata del genere che mancava nel mio portafoglio, mi fa dormire sonni tranquilli. Stiamo parlando di una societa’ che ha dimostrato negli anni di essere a prova di recessione ( al pari di McDonald a mio avviso )

Altamente liquida, prevedibile come un metronomo, ben strutturata, ad oggi con dividendi oltre il 3% ed un enorme diversificazione non solo geografica ma in diverse tipologie di brand da bere ( sono la bellezza di circa 500 ),  fanno si che Coca Cola e’ un candidato di lungo termine con cui sento di poter convivere per parecchio tempo. Aggiungo il fatto che nella peggior crisi dell’ ultimo mezzo secolo il crollo piu’ forte che ha registrato questo titolo nel momento piu’ buio e’ stato circa del 35% per solo qualche mese… Non male!

Vediamo qualche valore a sostegno di questo acquisto. Cominciamo dal mio principale strumento di ricerca: il mio modello PVR ( Price Value Relativity Method). Cosa mi fa drizzare le antenne e’ come sempre, lanciando il programma,  il vedere quali societa’ si piazzano in cima alla lista di delle societa’ che negli ultimi anni hanno arricchito maggiormente i propri  azionisti ( sommando capital gain e dividendi ) e che al momento presentano un prezzo al di sotto di questa curva di regressione. Tra le 500 azioni dell’ S&P 500, Coca Cola si piazza al 40 simo posto partendo dalla societa’ con piu alta probabilita,  di produrre risultati positivi nei prossimi 12 mesi. Vi chiederete perche’ non ho comprato azioni nelle primissime file. Semplice, quasi una decina le posseggo gia’ mentre a volte devo saltare di qualche posizione per non sbilanciare il portafoglio verso un unico settore. Al momento ci sono molte azioni del settore petrolifero e minerario a buon mercato, ma avendo gia’ acquistato nei mesi passati devo andare oltre e cercare in altri settori azioni con potenziale di crescita.  Il grafico a dieci anni di KO ( coca cola )  si presenta ad oggi cosi’:

Coca Cola

Per quello che riguarda i numeri queste sono le cifre che rilevo e che contano per il mio metodo di selezione:

I numeri di Coca Cola

Negli ultimi 10 anni KO ha prodotto una crescita annualizzata del 12.13% ( TSV ) dando un formidabile ritorno del 314.26% sullo stesso periodo, se aveste solo comprato delle azioni e tenute per 10 anni. Ora, la cosa che  conta di piu’ e’ che comprata oggi la stessa azione,  il modello PVR  si aspetta che  tenendola in portafoglio nei prossimi 12 mesi possa generare  un aggiuntivo 12.68% di ritorno ( che chiamo HPR ). Non c’e’ una certezza matematica, ma e’ una cifra che io non disdegno di certo. Considerando il passato e la bassa volatilita’ di questo titolo posso credre che sia possibile. Forse non su un anno ma di certo puo’ essere un ritorno ” normale”  per Coca Cola in 2, 3, 4 anni ( sempre annualizzato ). In linea con i dieci anni precedenti.

Qualche grafico ancora per verificare altri parametri. Dove si trova il P/E di oggi in relazione al passato?

Screen Shot 2015-04-09 at 16.44.36

Direi che un P/E ai livelli di 18-19 non e’ certo alto secondo la storia di questa compagnia quindi per me accettabile. Rispetto al settore ed ai concorrenti non e’ neanche tra i piu’ alti, anzi.

Nel prossimo grafico posso visualizzare il trend del numero di azioni in circolazione. Come si nota chiaramente la politica di riacquisto delle proprie azioni condotta dal mangement di Coca Cola, fa si che le azioni stanno diminuendo stabilmente di anno in anno facendo si che il livello di prezzo aumenti sensibilmente di conseguenza. Punto a favore per chi compra o gia le possiede!

Screen Shot 2015-04-09 at 16.45.30

Infine il livello di yield legato ai dividendi e’ arrivato ad un punto interessante: Screen Shot 2015-04-09 at 16.44.15

Storicamente questo titolo ha avuto uno yield in relazione al suo prezzo abbastanza basso per i miei gusti.  Tolto il periodo tra il 2008 ed il 2009,  in cui le azioni sono scese di valore velcemente ( e quindi lo yield e’ aumentato ) non ci sono state mai occasioni cosi ghiotte di entrata. Fino ad oggi. Possedere Coca Cola e ricevere un dividendo iniziale di piu’ del 3 % e’ un occasione piu’ unica che rara. Soprattutto pensando che mediamente quest’ ultimo viene aumentato del 8.30% ( da cinque anni a questa parte ) fa si che se restasse in portafoglio 10 anni potrei avere un ritorno sul mio investimento  iniziale del 6.7% o del 10% dopo 15, senza calcolare il capital gain o i dividendi reinvestiti. Tutto senza fare niente di piu’ che possedere questo titolo.

CONCLUSIONE: sara’ una decisione conservativa e difensiva se volete, ma sono sereno di aver fatto questo investimento che e’ stato in conclusione  di 700 azioni ad un prezzo medio di 40.40 $ per un totale di 28280 $.  Questa mossa rende a pieno titolo KO il titolo piu’ pesante in portafoglio ad oggi e rappresenta il 13.3% % del totale investito in borsa ( inclusa le leva ) o il 18.7% del capitale netto. Per chi non pensasse che questa fantastica roccaforte societaria avesse davanti a se scarse possibilita’ di crescita voglio solo ricordare che qualche settimana fa e’ stato annunciata l’ entrata nel settore della produzione di latte ad alta qualita’. C’e’ un ” piccolo” mercato che conosco da vicino molto bene,  dove questo prodotto scarseggia o quando c’e’ e’ di bassa qualita ma dove la gente comincia a richiederlo a gran voce: e’ l’ Asia con i suoi 2.7 miliardi di abitanti. Forse si venderanno meno lattine in futuro…ma di sicuro molto piu’ latte!

Salute e a presto!

(Visited 650 times, 1 visits today)

10 Comments
  1. Emanuele
    • partitodazero
  2. Massimo
    • partitodazero
  3. Claudio
    • Francesco
  4. Fabio
    • partitodazero
      • Fabio
        • partitodazero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *