IMPARARE DAI GRANDI INVESTITORI

Walter SchlossChe investire in borsa sul lungo termine sia uno dei migliori investimenti che si possa fare e’ appurato. Le ragioni sono diverse e potete leggerle ed assorbirle qui.

Cosa c’e ‘ quindi di ancora meglio dell’ investire regolarmente in azioni e nelle borse di tutto il mondo? Come possiamo fare di più’ per essere un migliore investitore?

Imparare come i migliori investitori della storia hanno fatto! Ricordate come ho detto? Dalle spalle di un gigante si può vedere molto più lontano.  Ora , io non ho avuto la fortuna di incontrare nessuno nella mia vita che potesse essere considerato un gigante. Sono rari. Allora  un po’ come tutti, ho cominciato leggendo ed cercando di farmi un idea di quali approcci funzionassero  negli investimenti. Ho sempre avuto la convinzione che qualunque cosa sia fatta da altri esseri umani può’ essere emulata ed e’ ripetibile. Forse non così bene, o  forse anche meglio. Quello sta a noi ed alla determinazione che ci mettiamo nell’ imparare qualunque soggetto.

Dopo essere fallito con la mia attività mi sono detto che se non potevo essere un imprenditore di successo avrei potuto essere in investitore di successo. Ho cominciato letteralmente a leggere tanto, e a fare ricerche su chi fossero i migliori investitori ed il perché.  Credo di  avere qualcosa come 132 libri su investimenti, borsa e mercati. Una piccola divergenza: non leggete e basta. Agite e provate sempre. E’ come il golf. Se leggi solo libri di teoria, tecniche, storia del golf, statistiche sui campioni del golf, senza mai prendere una mazza in mano, hai più probabilità di diventare un ottimo cronista più che un giocatore. E’ solo provando e sbagliando che si diventa dei campioni.

Comunque mi sono fatto un idea e vi posso assicurare che i grandi investitori della storia degni di questo appellativo, sono solo qualche decina. Ho deciso di raccontare di tanto in tanto di uno di questi per allargare le vedute e cercare di trovare dei tratti comuni. Come lavorano? Come vivono? Come investono? Alcuni sono noti ai più , altrettanti vivono ( ho hanno vissuto)  serenamente nell’ ombra macinando milioni, anno dopo anno. Oggi vi parlo di:

Walter Schloss.

Probabilmente la maggioranza non ha mai sentito parlare di questa figura. Schivo e riservato non ha praticamente mai rilasciato interviste durante la sua vita. Eppure quest’ uomo ha prodotto ritorni sul capitale investito da lui del 15.3% annuo per la bellezza di 45 anni di fila. Sto dicendo che 10000$ investiti una volta sola con lui  sarebbero diventati 12.3 Milioni di $. Contro un 1.7M$ realizzati dall’ indice  S&P500. Il suo capitale personale invece ha tenuto un’ andatura  pari al 20%  annuo durante gli stessi anni.

Walter e’ morto a 96 anni nel 2012 entrando di diritto nell’ olimpo dei migliori investitori di tutti i tempi. Aveva smesso di gestire soldi altrui solo qualche anno prima,  in quanto riteneva che non ci fossero più in giro buoni affari ( in effetti eravamo ad un passo dal crollo del 2007!).

E’ nato nel 1916  a New York e ci tengo a sottolineare che non si e’ mai laureato, e non e’ nemmeno andato alle scuole superiori. Questo a riprova che si può imparare ad avere successo in altri modi. E’ cresciuto nel bel mezzo della grande depressione, nelle circostanze difficilissime di quegli anni con un padre che rimase senza lavoro per lungo tempo. Lui comincio’ la sua carriera a 18 anni  come runner a Walt Street nel ’34. Una sorta di pony express di quei tempi, correva da un broker all’ altro per Manhattan consegnando ordini. Senza sapere veramente il perché  era affascinato da Wall Street e gli piaceva lavorare in quegli ambienti.

Uno dei suoi datori di lavoro Armand Erpf,  vedendo quanta energia metteva, un giorno gli regalo’ un libro ” Security Analysis” di Benjamin Graham, considerato il padre delle teorie del value investing. “Qui trovi tutto quello che c’e’ da sapere sugli investimenti” gli disse.  Dopo alcuni tempi Schloss scopri’  che Graham teneva dei corsi serali così’  si iscrisse subito e  due volte a settimana alle 17 dopo lavoro, correva ad imparare la dottrina di Graham.

Arrivo’ poi la seconda guerra mondiale e per 4 lunghi  anni Schloss servi’ il suo paese all’ estero. Appena ritorno’ ando’ dritto alla società Graham- Newman cercando lavoro. La società era piuttosto piccola, ma fortunatamente un collaboratore aveva appena lasciato, e così lui ebbe il lavoro come analista.  Siamo nel 1947 ed aveva compiuto 31 anni.

Walter si trovo’ presto a dividere  il suo ufficio con un altro giovane collega: era il giovanissimo Warren Buffett.  Nove anni dopo, nel 1956, Benjamin Graham decise di andare in pensione chiudendo le sue partnerships e chiese a Schloss se volesse curare per conto suo gli investimenti di alcuni degli ex partners. Lui accetto’ e con 19 investitori e 100000$ creo’ la Walter J. Schloss Associates, una sorta di quello che oggi potrebbe essere un hedgefond. A 40 anni comincio’ ad investire per davvero! Non e’ mai tardi per diventare ricchi…

Poche condizioni ma chiare: il  25% sul ritorno annuo prodotto dal fondo e nessuna interferenza con il suo lavoro. Walter Schloss era un solitario. Lui spiegava il suo metodo ai clienti e poi non voleva essere più disturbato da telefonate di investitori preoccupati o nervosi. Se le regole non andavano bene, potevano investire con qualcun altro. Da li in poi i partners crebbero fino a 98 e negli anni a seguire divento’ miliardario.

Come altri personaggi, di cui scriverò, anche lui condusse una vita molto semplice e metodica. Lavorava tra le 9 e le 16.30 da lunedì a venerdì . Nel suo ufficio era solo. Nessuna segretaria, nessun contabile, nessuno. Negli anni a venire subentro’ il figlio e quello fu l’ unico collega che ebbe. Quando comincio nel ’56 aveva una scrivania ed un archivio. Quando smise di lavorare, la scrivania era la stessa e gli archivi erano diventati 4. Non ebbe mai un fax o un computer. Solo la stessa macchina da scrivere Olympus. Per molti versi lui mi ricorda tanto un altro grande: Philip Fisher, che in tutta la sua carriera ebbe 2 uffici minuscoli e spartani senza altri collaboratori. A casa Walter era solito andare in giro e spegnere le luci se non c’era nessuno nella stanza.

Schloss sera un fondamentalista e un po’ contrarian nei suoi investimenti e la sua filosofia si racchiude in alcuni punti:

  1. Il prezzo e’ il fattore più importante in relazione al valore della società.
  2. Cerca di farti una tua idea di quello che e’ il valore di una società. Ricorda che un azione e’ un pezzo di questa società e non solo pezzo di carta.
  3. Basati sempre per le tue valutazioni, sul bilancio di un’ azienda e tieni sempre d’ occhio che l’ indebitamento non passi mai il 100% del capitale proprio.
  4. Devi avere pazienza, le azioni non salgono mai il giorno dopo che le hai comprate
  5. Non comprare mai sulle  raccomandazioni e non vendere sulle cattive notizie. Stai fedele alle tue valutazioni.
  6. Non avere paura di essere il solo nelle tue posizioni o nell’ apparire come un contrarian. Ma abbi  la mente sufficientemente aperta da capire se a volte hai sbagliato il tuoi ragionamenti.  Compra quando i prezzi stanno crollando e vendi quando stanno salendo.
  7. Abbi il coraggio di stare fedele  alle tue convinzioni quando hai deciso di prendere una posizione.
  8. Sviluppa una tua filosofia di investimento e seguila. Questo e’ quello che ha funzionato meglio con me ( W. Schloss )
  9. Non avere fretta. Quando un’ azione sale del 50% non prendere subito i profitti. Continua a chiederti se e’ un buon investimento, se la società potrà continuare a crescere, se ti sta pagando dei bei dividendi, chiediti se il mercato sta strapagando per quegli utili ( p/e altissimi) oppure sono ancora storicamente bassi.
  10. Nel comprare azioni mi e’ stato sempre di grande aiuto comprare ai prezzi più bassi dell’ ultimo anno. Ma non e’ una garanzia.
  11. Cerca di comprare asset che redditizi a prezzi scontati. Basarsi solo sugli utili e’ difficile perché questi possono cambiare drasticamente e molto velocemente tra un trimestre e l’ altro. I dividendi stabili aiutano tanto in questo compito.
  12. Ascolta le opinioni  di chi rispetti, ma poi prendi le tue decisi da solo. La cosa più difficile e’ non perdere soldi piuttosto che guadagnarli.
  13. Cerca di eliminare le tue emozioni nelle decisioni che prendi. Avidita’ e paura sono i tuoi peggiori nemici.
  14. Tieni  presente l’ effetto dell’ interesse sull’ interesse. Regola del 72.  Prendi 72 e dividilo per il tuo interesse di crescita annuo. Per esempio se fai un 12% di anno in anno dividi 72 per 12 e vedrai quanti anni ti servono per raddoppiare il tuo capitale. In questo caso ogni 6 anni
  15. Preferisci le azioni alle obbligazioni. Le obbligazioni limiteranno i tuoi profitti negli anni.
  16. Fai attenzione a non usare troppa leva nei tuoi investimenti. Puo’ girare contro di te.

Chiudo questa primo profilo con un video rarissimo di Schloss ormai anziano che racconta in modo chiaro ed efficace il suo approccio. Seguono altri pezzi molto belli sul quello che e’ il value investment. E’ in inglese ma spero che possiate cogliere il senso!

Walter Schloss e value investment

A presto!!

 

(Visited 1,469 times, 1 visits today)

2 Comments
  1. Vittorino
    • partitodazero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *