I DIVIDENDI ANCHE IN VACANZA

guadagnare in vacanzaUfficialmente sono in vacanza! Ragione per cui nelle prossime settimane saro’ un po’ latitante. Continuero’ a scrivere perche’ e’ un piacere da qualunque spiaggia mi trovi nel mondo, ma caso mai con meno frequenza del solito, del resto e’ in questi momenti che bisogna rinfrescare la mente con nuove idee e pensieri, quindi qualche pausa fa solo bene per cambiare prospettive. Siamo arrivati alla fine di questo mese di Giugno che ha fatto assaggiare una certa volatilita’ sui mercati di mezzo mondo. Dall’ Europa, ancora in scacco della Grecia o se volete il contrario… fate voi. Fino alla Cina che ha fatto un tonfo dai massimini di qualche settimana fa, di un sonoro – 20 % … Non era molto tempo fa che parlavo di pavimenti che scricchiolano, e forse tutto sommato non mi sbagliavo di molto! L’ unico mercato che e’ rimasto abbastanza piatto e’ stato quello americano, come sempre interdipendente dal potere della FED! In ogni caso i mercati non stanno facendo nulla di diverso di quello che hanno sempre fatto e continueranno a fare, ovvero oscillano.

In questi climi di incertezza vale ancora di piu’ la mia filosofia di investimento basata sull’ accrescere i flussi di cash flow cercando di curarmi il meno possibile dei sali e scendi fisiologici, se non per scovare occasioni di acquisto a prezzi migliori. Cosi arrivo a dare anche oggi la rassegna della piu bella rendita tra tutte le rendite: i dividendi!
Comincio dicendo subito che con grande gioia, Giugno e’ stato il mese dei record 2015, sotto diversi aspetti di cui pubblichero’ la fotografia piu’ ampia nel prossimo post! Naturalmente  i dividendi sono stati importanti e generosi, contribuendo a questo  mese eccezionale,  andando a toccare la cifra di 557.95 $. Ecco il grafico dell’ anno che continua imperterrito la sua corsa verso nord:

dividendi di giugnoLa prima considerazione e’ che quello in chiusura e’ stato Il mese dai dividendi piu’ alti di quest’ anno e vicino al record dell’ anno passato quando a dicembre toccarono i 606 $. Rispetto al mese precedente ( 416.17$)  ho registrato una crescita del 34.11% segnando un aumento per il secondo mese consecutivo. Rispetto allo stesso mese del 2014 ( 126$ ) c’e’ stata una crescita anno su anno del 442%. Impressionante se si pensa che sono passati solo 12 mesi da allora. Decisamente un salto in avanti!

Le societa’  che hanno contribuito a questo risultando mandandomi un bell’ assegno sono state le seguenti:

  • GWW: 116.96 $
  • MCD: 170 $
  • SCL: 54 $
  • CVX: 213.99 $

Essendo arrivati a meta’ anno posso anche fare un piccolo bilancio del contributo che hanno dato i dividendi alla nostra economia familiare: in questi primi 6 mesi del 2015 ci sono stati pagati ad  oggi un totale di 2091$ per una media di 348.5 $ mensili. Questo dato per me e’ fantastico e mi da l’ energia per continuare ad acquistare nuovi titoli ogni volta che ne avro’ la possibilita’! Trecento cinquanta dollari senza lavorare un minuto, cominciano a somigliare a qualcosa di serio. Se decidessi di non utilizzarli per nuovi investimenti ci potrei abbondantemente mantenere gli alimenti per tutta la mia famiglia ogni mese da qui fino all’ avvenire. La cosa ancora piu’ bella e’ che questa cifra sta aumentando non solo perche’ rinvesto ogni mese con costanza in qualcosa di nuovo che mi produce nuovo reddito aggiuntivo. La magia dei dividendi che arrivano da societa’ di qualita’ e’ il fatto che sono crescenti! Anno dopo anno.  Tra dodici mesi  oggi,  con grosse probabilita’ saranno aumentati del 10% ( facendo una media dello  storico delle societa’ in portafoglio). Un aumento simile batte largamente l’ inflazione che considero decurtare il 3% del mio potere d’acquisto per ogni anno che passa, il che mi lascia spazio per un crescita annuale del 7%. Ancora una volta senza fare assolutamente niente. E’ un assicurazione per la vita che mi e’ costata solo qualche anno di risparmi ed adesso va avanti da sola. E’ un volano che gira sempre piu’ veloce senza fermarsi. Volendo potrei dire basta qui,  anche adesso. Se non aggiungessi piu’ neanche un dollaro dal mese prossimo e me li godessi tutti spendendo quanto ricevo,  sarei comunque sicuro e sereno per il nostro futuro. Andando in pensione a 65 anni cioe’ tra 27 anni riceverei una pensione integrativa fatta di dividendi equivalente a 2174$ al mese  al netto dell’ inflazione al 3% annuo. Questo indipendentemente dal come si muoveranno i mercati finanziari. Piu’ di duemila dollari al mese grazie a quello che ho investito nei soli 5 anni passati! Figuratevi invece che impatto avra’ la forza del rinvestire ogni mese questi dividendi comprando nuove azioni e sommando i premi da opzioni e tutti i risparmi che riesco a mettere insieme in un fiume di nuovo capitale. Ebbene si! Quello che sto cambiando nella mia macchina del tempo,  con i piccoli gesti di oggi e’ che con ottime probabilita’ non aspetteremo i 65 anni per decidere di fermare la giostra. Saremo liberi molto prima da preoccupazioni economiche e non dovremo lavorare piu’ un giorno  per il resto dei nostri giorni! A 60 anni, a 55 anni, a 50 anni piuttosto che a 45…Poco importa, saremo liberi di scegliere e questa e’ una certezza che non ha valore!

Credo che in fondo ne valga proprio la pena!

Buon week end a tutti!

 

(Visited 495 times, 1 visits today)

13 Comments
  1. Max
    • partitodazero
      • Max
    • Antonio
  2. Emanuele
    • partitodazero
      • Emanuele
        • partitodazero
  3. Alex
    • partitodazero
      • Alex
        • partitodazero
          • Alex

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *