Come guadagnare 8000$ in 5 settimane!

guadagnare in borsa

Anche ottobre e’ arrivato. Siamo entrati a pieno titolo nell’ ultimo round del 2016. Pronti per lo sprint finale e per mettere al lavoro tutte le armi ( finanziariamente parlando) per estrarre piu’ profitti possibili dai mercati. Come una miniera in cui si puo’ trovare oro, si deve seguire la vena fino in fondo e picconata dopo picconata darsi da fare per accumulare un po’ di ricchezza. Niente viene a galla da solo. Niente rimane in mano se non decidiamo mai di cominciare.

Oggi ho ricevuto una mail che mi ha reso infinitamente felice. Un lettore come tanti che mi seguono da mesi, mi ha scritto solo per ringraziarmi. Per dire grazie perche’ attraverso i contenuti che pubblico ha cominciato a lavorare con le opzioni e le vertical spread creando entrate da 800/1000Euro al mese. Al di la del piacere che mi fa sapere che altri hanno successo voglio ribadire un concetto: non dovete ringraziare me. Siete voi stessi che prendendo in mano la vostra vita, spendendo tempo a leggere, prendendovi il rischio di provare, approfondire,  sbagliare, muovete il passo piu’ importante. Il primo gradino della scala verso il vostro successo. Francesco e Partito da zero sono solo un diario personale dell’ autore. Il vero protagonista della vostra vita siete voi stessi. I veri investitori siete voi…se avrete successo lo dovete solo ed esclusivamente alla vostra bravura, attenzione ai dettagli ed al coraggio di non voler lasciare passare una vita aspettando. Siete solo voi che andate a prendervi quello che vi spetta! Quindi complimenti a chi ce la fa e ci prova. Siete voi i veri eroi! Benvenuti nel club!



Torniamo come ogni mese a fare bilanci e a vedere come e’ andata. In fin dei conti sono i numeri che devono parlare. Tante belle parole non sono nulla se poi non vediamo il conto crescere. Questo e’ il mio obbiettivo e questo e’ quello che mi appassiona, come penso chi legge e vuole sapere di piu’ cosa funziona e cosa no in borsa. Se riguardo indietro a due anni fa la curva di apprendimento e’ stata ampia e variegata. Dagli studi sui dividendi, dallo sviluppo del metodo PVR fino alle vendita di opzioni call. Il passaggio successivo mi ha portato poi alla vendita di opzioni put mensili, fino a quelle settimanali per finire in questi ultimi giorni alle vendita delle vertical spread. Si puo’ chiaramente vedere come non sono nato con una ricetta pronta per guadagnare in borsa, ma passo a passo sto crescendo imparando e provando. Ogni volta un po’ meglio, ogni volta un po’ piu’ in su. Tutto lascia una traccia dietro di se ed I risultati sono visibili senza vergogna. Anzi forse con un pizzico di orgoglio sono ancora qua e il mio capitale cresce verso il milione. Anno dopo anno.

 

Settembre e’ stato un mese importante. Verso fine Agosto il nuovo conto era pronto per operare. Avevo depositato 158000$, con l’ idea di operare solo con opzioni. Oggi sullo stesso conto ci sono oltre 165000$ . Sono riuscito a generare oltre 8000$ nell’ arco di 5 settimane da una sola forma di cash flow. Le opzioni.

A questo giro ho totalizzato il risultato migliore di tutto il 2016. La cosa ancora piu’ interessante e’ che solo le ultime due settimane hanno pesato per quasi il 50% di queste rendite. Il motive e’ che grazie alle vertical spread ho migliorato l’ efficenza dei ritorni sull’ investimento. In sostanza a parita’ di capitale e limitando il rischio ho potuto incrementare il volume delle opzioni trattate a beneficio di un miglior rendimento.

asset totali

La settimana passata avevo venduto 15 opzioni Put con strike a 2065 e avevo comprato 15 opzioni put con strike a 2005 entrambe in scadenza venerdi’ 30 settembre. Il premio generato dalla differenza dei due premi e’ stato di 2960$ e come ormai sappiamo il mercato ha tenuto botta ben oltre I 2160 punti lasciandomi tranquillamente in terreno positivo. Arrivato a venerdi’ 30 sfruttando un piccolo picco di volatilita’ dovuto agli umori ballerina per la pessima situazione della Deutshe Bank, ho chiuso tutte le opzioni in scadenza ed ho aperto una nuova vertical spread sulla settimana entrante con scadenza venerdi’ 7 ottobre.



Ho deciso di spingermi in fondo alla disponibilita’ del mio conto per fare una prova. Ho venduto questa volta 30 opzioni put con strike a 2055 e comprato contemporaneamente 30 put con strike a 1990. Avendo ancora capitale e margine a disposizione ho potuto vendere 3 put separate ( isolate) ad uno strike ancora piu’ basso ( 2040) arraffando un ulteriore premio per qualche centinaio di dollari.

rendimenti da opzioni

Al momento ho un premio in cassa per un totale di 1780$ che verra’ archiviato definitivamente se venerdi’ 7 ottobre il mercato di riferimento ( come sempre S&P500) non avra’ raggiunto il livello di 2055.

Sono onesto che rivedendo oggi il mio operato non mi sento molto in confidenza su tutta la linea del mio operato. C’e’ sempre un gap tra margine prima dell’ operazione e dopo l’ operazione. Questa mattina rivedendo le cifre mi sono reso conto di essermi portato troppo vicino al limite e se ci dovesse essere uno sbalzo repentino dei mercati scatterebbe la margin call. Siccome l’ esperienza insegna ed un errore simile mi costo’ caro a gennaio 2016 ho deciso che oggi stesso all’ aperture dei mercati americani ricomprero’  due delle 3  put vendute per ristabilire una situazione di margine piu’ sicura. Non c’e’ bisogno di essere avidi. La sicurezza prima di tutto!

Dal punto di vista delle rendite dopo il trasloco siamo tornati monotematici o quasi in quanto la maggioranza delle altre entrate passive e semi passive sono uscite di scena: come previsto niente pu’ dividendi, niente piu’ affitti, niente risparmi ( per adesso) . Rimangono opzioni e qualche cosa dalle rendite generate on line. Nel prossimo futuro quindi pubblichero’ solo l’ andamento relativo ai premi incassati dalle opzioni in quanto ormai predominante nel generare guadagni semi passivi.

cash flow settembre

Per il resto sul versante personale, il quadro della situazione in relazione alla nuova vita intrapresa con la mia famiglia, continua in una fase serena di assestamento. Ci siamo dati alcuni mesi per “entrare a regime” nel nuovo paese creandoci un piccolo fondo di alcune migliaia di euro a copertura delle prime spese. Entro un paio di mesi valuteremo insieme se cominciare a pagarci uno “ stipendio” dai profitti del conto di trading oppure vivere solo con quanto generato dall’ attivita’ di mia moglie, reinvestendo il 100% di quanto guadagniamo con le opzioni, oppure una via di mezzo. Ad ogni modo siamo felici della scelta e del tenore di vita raggiunto prima della soglia dei 40!



C’e’ un solo rovescio della medaglia che non avevo calcolato….Mi sono reso conto che il vicinato e la popolazione media di dove vivo e’ costituita per lo piu’ da gente felicemente “pensionata” o ex imprenditori. Mi fa sorridere ammetterlo, ma penso di essere tra i piu’ giovani “pensionati” della zona! Non che mi preoccupi ancora, ma quello che potrebbe venirmi a mancare sono stimoli nuovi ( se non comincio a giocare a golf sono tagliato fuori!!). Per adesso mi tengo occupato seguendo da vicino le mie due start up dove al contrario l’ eta’ media e’ composta da under trenta pieni di energia e voglia di fare!

Un ultimo aggiornamento riguarda la partnership con il mio socio investitore: operando in modo similare a quanto descritto, ma con margini di sicurezza piu’ alti ho prodotto in un mese e mezzo ritorni per un 3.5% ampiamente meglio dell’ indice di riferimento e della maggioranza dei fondi d’ investimento. L’ obbiettivo rimane sempre l’ 8% su base annua. Oltre quella soglia allora avro’ creato una nuova forma di rendita ad oggi completamente nuova, ma che potrebbe tramutarsi in qualcosa di molto importante se i capitali in gioco venissero aumentati. Staremo a vedere!

 

Buona settimana a tutti

Francesco

(Visited 1,284 times, 1 visits today)

16 Comments
  1. Giovanni
    • Andrea
  2. Federico
  3. Filippo
  4. Filippo
  5. Michele
  6. Paolo
  7. Michele
  8. vanni
  9. Fabrizio
  10. mario
    • partitodazero
  11. Filippo
    • partitodazero
  12. Praya
    • partitodazero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *