Cash flow di Marzo: 8044$

essere costanti

Siamo entrati a pieno titolo nel mese di Aprile. Nuovo mese, nuove opportunita’ per cercare di estrarre profitti dai mercati e per accumulare nuovo cash flow per fare investimenti. Abbiamo assistito ad uno dei recuperi piu’ spettacolari che le borse amercicane abbiano mai fatto. Ho letto da qualche parte che non succedeva dal 1933 che le borse rimbalzassero con tale vigore in cosi’ poco tempo azzerando tutte le perdite. Nel punto peggiore durante Febbraio la borsa perdeva qualcosa come l’ 11%.  So che e’ difficile crederci quando tutti gridano al panico, ma proprio di quei tempi parlavo di illusione dei mercati e mi chiedevo se in realta’ non fossimo gia’ entrati in un mercato toro secolare senza che nessuno se ne fosse reso conto. Un vecchio adagio di wall street dice: i mercati toro si arrampicano su muri di paura( credo l’ abbia detto il leggendario Tempetlon…) .  Ad ogni modo marzo e’ stato un mese molto positivo per il mio cash flow ed il totale generato e’ stato di 8044$ Non il migliore di sempre,  ma comunque molto buono anche per i miei standard.

Siamo quindi tornati in carreggiata neutralizzando ampiamente il mese negativo di Gennaio.  Siamo di nuovo in territorio positivo.

Prima di procedere coi dettagli, volevo dare un paio di comunicazioni di servizio.

Il cash flow e’ la somma del capitale “libero e nuovo” che riesco a produrre in 30 giorni. Non tutto il cash flow che produco in un mese viene reinvestito direttamente in borsa. A volte decido di impiegarlo per altro. Quindi non c’e’ una correlazione diretta tra il cash flow ed il grafico del totale asset.

In secondo luogo chiedo una cortesia a quanti mi seguono. Mi fa un enorme piacere ricevere tanti commenti da parte vostra, ma noto che il numero sta aumentando di parecchio insieme alla popolarita’ del blog e comincio a fare fatica a rispondere a tutti. Sono stati scritti piu’ di 150 post ed ognuno ( anche i vecchi ) generano nuovi commenti. Chiedo gentilmente di evitare domande relative ai broker in quanto esistono numeri di assistenza a cui ci si puo’ rivolgere. Ognuno ne usa di diversi ed ogni broker ha le sue regole io non ho nessuna idea di come funzionano tutti. In secondo luogo partitodazero e’ essenzialmente il racconto del mio viaggio e delle mie esperienze personali, non ho la pretesa ne di essere un sito/scuola in cui insegno a nessuno, ne di avere ragione su niente. Racconto solo quello che faccio io giusto o sbagliato che sia, ma e’ ricamato sul mio stile di investimento in borsa ma anche al di fuori. Le opzioni sono solo uno dei pilastri, ma sono anche imprenditore, e mi piacciono gli immobili!  Mi hanno chiesto di fare formazione online per trader ( ben pagata! ) ma ho rifiutato per ora perche’ cerco di essere coerente al mio sogno di lavorare meno  accumulando di piu’. I modi ci sono e li racconto volta per volta. Quindi chiedo a tutti di non vedere questo blog come un forum.

Fine delle comunicazioni di servizio.

Passiamo al grafico del cash flow:

cash flow di marzo

Un mese che si e’ chiuso tra I migliori 3 dell’ ultimo anno. Siamo in linea con quanto mediamente riesco a produrre mensilmente. Nonostante i cambiamenti “startegici” che gradualmente mi stanno portando a liquidare il mio portafoglio azionario a favore di una gestione piu’ essenziale improntata alla vendita di opzioni, sto mantenendo piu’ o meno lo stesso regime. Cosa sta cambiando e’ la volatilita’ del portafoglio che e’ sempre meno influenzabile da fattori non controllabili da me.

I pilastri che sostengono quetso livelllo di rendite sono seguenti:

Rispami: sono la chiave di volta di ogni economia familiare. Senza la buona abitudine di vivere sempre sotto le nostre possibilita’ non saremmo mai arrivati fino a qui. Non importa quanto si guadagna ma se non si fa avanzare mai niente per gli investimenti, non si creera’ mai quel primo capitale da poter mettere al lavoro. Oggi sono diverse le “forze” che si sommano in un flusso continuo, ma solo nel 2009 e 2010 era solo il risparmio l’ unico modo di aumentare il nostro capitale. Per partire da zero si deve avere ben chiaro questo vinvolo iniziale.

Negli ultimi 30 giorni siamo riusciti a tenere via 3612$ dai nostri stipendi. Ricordo sempre la scelta magica di togliersi i risparmi sempre il giorno in cui arrivano gli stipend e mai alla fine del mese. In questo modo controlliamo il rischio di essere tentati a spendere e siamo piu’ disciplinati.

Dividendi: il portafolio di azioni e’ stato ridotto gradualmente ed insieme naturalmente stanno diminuendo anche i dividend che questo mese hanno generato 130 $ pagati da IBM. Continuando su questa strada spero che nei prossimi sei mesi saro’ riuscito a liquidare tutte le azioni ( a profitto o pareggio), di conseguenza azzerando questa ottima forma di rendita. Ricordo che la scelta e’ stata ponderata valutando I risultati del 2015 che hanno mostrato che la piu’ grossa fonte di rendite e’ stata quella create tramite le opzioni, motivo per cui mi sto focalizzando sempre piu’ su dove riesco a generare piu’ guadagni piu’ stabilmente.

Opzioni: complice un mercato estremamente favorevole e lineare le rendite create grazie alle opzioni hanno raggiunto 3835$ senza nessun patema d’animo! La cifra e’ inclusiva anche delle ultime due settimane a cavallo di Pasqua. Faccio una nota sul fatto che come molti avranno notato i premi sono scesi di molto durante le ultime settimane per via del fatto che il mercato e’ poco volatile. Questo e’ un fatto che molti apprezzano in generale quando si investe in borsa, ma per chi vende opzioni vuol dire meno guadagni. Siccome e’ una ruota che gira e tra dieci giorni potrebbe benissimo essere il contrario, io continuo a seguire la mia strada portando a casa quello che il mercato mi offre. Intascando premi non si va di certo in fallimento. Ricordo che se anche guadagno uno 0.18% a settimana sono comunque il 9/10% di ritorni a fine anno… non da buttare via!

Online: senza arte ne parte le rendite generate on line hanno contribuito in maniera marginale al cash flow del mese con un totale di 80.96$. Non e’ molto lo so, pero’ e’ anche vero ch non mi costano nessuna fatica e nessun tempo. Se qualcuno mi facesse un assegno da 80 o 100$ al mese ne sarei felicissimo. Questo e’ l’ effetto di questo flusso di cassa. Nessun rischio, nessun lavoro, puro guadgano!

Affitti: o meglio sub affitto dello spazio macchina non utilizzato ha generato anche questo mese il suo contributo senza richiedermi nessuno sforzo: 386$ ! Al cambio in dollari ho perso un dollaro rispetto al mese scorso, ma penso di poter vivere lo stesso!

Mettendo tutto insieme questo e’ il quadro:

Risparmi: 3612$

Dividendi: 130$

Opzioni: 3835$

Online:   80.96$

Affitti:       386$

 Totale: 8044.96$

Vorrei dare anche un aggiornamento per quel che riguarda la societa’ dei sub affitti, visto che dopo gli eventi eccezionali di dicembre ho raccontato poco. Aprile sara’ un mese importante perche’ si chiudera’ il giro di boa ufficiale del primo anno di vita di questa attivita’. Il 15 Aprile 2015 aprivamo i battenti della piattaforma online dedicata ai sub affitti. L’ idea era semplice come lo e’ oggi: aiutare chi possiede proprieta’ come appartamenti, case, garage, o stanze sia in affitto che di propriet’, a subaffittare nel modo piu’ sicuro e veloce che esiste. Facendo un unico contratto con la nostra societa’ un proprietario riceve gli affitti garantiti tutti i mesi pagati da noi e sempre e comunque .Noi ci occupiamo di tutto il resto: annunci, contratti, inquilini, manutenzione, pulizie, ect …il tutto e’ gratis! L’unica cosa che si deve fare e’ registrarsi sul sito in 2 minuti! Sembrava impossibile allora, ma oggi abbiamo raggiunto le 35 proprieta’ in gestione e navighiamo oltre le 40 per fine mese, con un fatturato che passera’ la soglia dei 700000 Euro. Abbiamo assunto un responsabile paese, abbiamo 8 agenti, e 3 stagisti che si occupano degli aspetti tecnici di programmazione, pr, e digital marketing. Siamo presenti in tre citta’ del nord Europa e ci stiamo espandendo in due nuovi paesi entro fine anno!

Sempre durante questo primo anno di vita, abbiamo anche venduto il 22% della societa’ per raccogliere il capitale necessario a cementare la crescita ed abbiamo ancora un opzione per cedere un 8% aggiuntivo entro fine 2016.

Quindi tutto procede bene anche se le difficolta ‘e le sfide non mancano. Quello che per me e’ invece cambiato e’ che dopo piu’ di un anno posso cominciare ad “allentare la presa”. Anziche’ avere una riunione a settimana per seguire I dettagli operativi e fare d mentore al mio giovane socio, sento di poter allinearmi agli altri investitori con un solo consiglio di amministrazione al mese. Rimango il socio di maggioranza e presidente del consiglio d’amministrazione.

Questo fa si che posso dedicarmi con piu’ passione ed entusiasmo alla seconda attivita’ su cui ho investito in questo 2016. Una nuova piattaforma digitale dedicata al fashion in un modo totalmente scardinante per tutta l’ industria. La societa’ e’ stata fondata nelle  settimane passate ed ha sede legale ad Amsterdam. Stiamo gia’ lavorando da piu’ di  un mese sulla programmazione e sviluppo coordinati dagli States. Per adesso non posso svelare dettagli visto il grado d’ innovazione e la fase delicata di sviluppo in cui ci troviamo. Il lancio richiedera’ diversi mesi e la pianificazione e’ estremamente minuziosa e coinvolge attori globali. Il pool di investitori e partner e’ di prima classe e questo aumenta il grado di confidenza nella riuscita del progetto. Come per ogni start up pero’, non c’e’ nessuna garanzia. I clienti alla fine sono i sovrani e solo loro determineranno il successo di ogni progetto.

Quindi per adesso giu’ la testa,tanta  umilta’ e lavoro duro. Vedremo entro pochi mesi di che pasta e’ fatto questo progetto misterioso….

Buon week end a tutti!

Francesco

(Visited 498 times, 1 visits today)

8 Comments
  1. Giuliano
    • partitodazero
  2. Filippo
    • partitodazero
  3. Gianfranco
    • partitodazero
  4. edoluz
    • partitodazero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *