Bilancio settimana 16 con una sorpresa da +266%!

rendite senza lavorare

Domenica. Giorno di riposo e momento di verifica. Devo aggiungere ( o sottrarre ) al tabellone dei punti nuovo contante. E’ diventata ormai una routine  gradevole, un sorta di piccolo rituale del mattino domenicale. Il mercato e’ fermo e nel silenzio delle prime ore del giorno con il caffe’ fumante,  in mano, controllo il mio operato della settimana appena conclusa. Mi avvicino alla  lavagna in vetro bianco e aggiungo col pennarello nero i numeri realizzati preceduti da un bel segno piu’. Se la settimana e’ stata negativa allora sara’ il colore rosso a lasciare il segno preceduto da un meno.

Qualche giorno fa, nel post precedente avevo pubblicato le posizioni aperte in cui mi trovavo. Avevo venduto 5 opzioni Put usando come di consueto l’ S&P500 come sottostante. Lo strike era posizionato a 2005 punti in scadenza per Venerdi 22. Il premio incamerato era di 470$ ( 5*0.94 l’ una). Come ho proceduto dunque? Vedendo che l’indice SPX teneva,  ho visto il premio per opzione  contrarsi abbastanza rapidamente ( la bellezza del tempo che lavora a favore non ha eguali!). Come da copione, all’altezza di Giovedi’ potevo gia’ ricomprare  le mie opzioni per 0.05$ cedendo  un totale di 25$ indietro, ma  liberando nuovo capitale per la prossima operazione. Avrei potuto farlo, a quel punto, ma i premi sulla settimana successiva erano in quel momento intorno a 0.60$ per opzione.Ho pensato “lascio scadere le opzioni e lunedi’ rivendo delle nuove.  Non ho fatto  niente fino a Venerdi’ dove a meta’ della giornata di scambi ho visto la mia finestra, quando S&P500 e’ sceso abbastanza forte per poi risalire nelle ore i chiusura. In quella  ” fossa” o cedimento intraday ho agito ricomprando le mie opzioni e pagando quindi 25 $ ( 0.05$ x 5 x 100). A capitale libero ho rapidamente venduto 5 nuove opzioni a scadenza 29 Aprile ( la solita settimana successiva) con strike a 2010 punti. Il nuovo premio da difendere e’ stato nuovamente di 0.94$ x 5 opzioni x100 = 470$ ( pensate solo aspettando un giorno ho potuto agguantare un premio del 30% piu’ alto) . Nel momento della vendita il mercato quotava 2086.90  ovvero mi sono tenuto il -3.7% sotto il livello dell’ indice in quel preciso istante. A fine giornata l’ indice ha chiuso a 2094.91 facendo si che la mia posizione adesso ha un cuscino di sicurezza del 4.05% . Se quindi venerdi’ 29 Aprile S&P500 chiudera’ sopra a 2010 punti io terro’ 470$.

Sono uscito dal range del -5% momentaneamente perche’ in queste settimane la volatilita’ e’ ancora bassa. Posso scommetterci pero’ che non durera’ a lungo visto che ci avviciniamo a maggio, mese in cui notoriamente cominciano le classiche vendite pre-estive. Quindi occhi aperti!

Dunque tiriamo le somme ed aggiorniamo il  navigatore: la settimana numero sedici di calendario si chiude con un guadagno di +445$ . Questo profitto  segna anche quella che diventa l’ undicesima settimana consecutiva di rendite a segno positivo.

rendite da opzioni

Teniamo dunque la rotta senza fare grossi cambiamenti. Da quando sono passato alla vendita di opzioni settimanali il bilancio non lascia equivoci: il totale accumulato sale quindi a quota 9809 $  per una media di 891$ a settimana.  So che fa strano dirlo ma questa traiettoria mi preoccupa un po’: dal fondo toccato a gennaio i mercati sono risaliti come dei missili in linea retta, e questo a me mette sempre un certo disagio…

Non e’ tutto. La settimana passata ha portato pero’ anche un altro bel guadagno fuori onda. Fuori onda nel senso che senza aver raccontato nulla qui sul blog a meta’ Febbraio avevo aperto una piccola posizione usando certificati Bull in leva x 15, piazzando l’ ordine dal mio conto scandinavo dove saltuariamente faccio queste operazioni “flash” ad altissimo rischio ( leve alte equivalgono sempre ad alti  rischi). Queste operazioni entrano nel bilancio mensile del cash flow sotto il nome di speculazioni. Naturalmente non mi gioco la camicia ma uso solo qualche centinaio di dollari, che mi posso permettere di perdere. Dovrei avere piu’ coraggio forse, visto il colpo che ho fatto questo mese. Ma per ora mi va bene cosi…

Nel momento di crollo dove tutti gridavano alla nuova recessione ed al mercato orso imminente, ho fatto esattamente il contrario: il 12 febbraio ho comprato 12000 certificati Bull x15 ( quindi speculavo su un rimbalzo) con sottostante l’ indice tedesco DAX. In quel momento l’ indice era in caduta libera ed un certificato costava solo 0.24 corone svedesi. Totale investimento: 2880 corone ovvero circa 352$. Giovedi’ 21 Aprile ho chiuso la posizione vendendo tutti i miei 12000 certificati per 0.89 corone l’ uno. Il ritorno sull’ investimento e’ stato del 266% ! Il guadagno netto e’ stato  di 7750 corone,  ovvero 949$. Faccio notare che per due volte il mio investimento stava andando anche a zero. Ho avuto sangue freddo, perche’ non erano molti soldi, ma meno dello 0.3% del mio capitale circolante attuale.

speculazioni a tre cifre

Certo sarebbe stupendo avere fatto un ritorno simile su 100000 Euro invece di 300… Pero’ questo si chiama scommettere.  Poteva anche andarmi male. Scommettere sui mercati e’ come andare al casino’ quindi non fa per me, sulla lunga si perde sempre. Fin che si tratta di tanto in tanto di fare una piccola puntata puo’ essere divertente, ma niente di piu’.

Ad ogni modo il capitale incassato alla voce “speculazioni” verra’ travasato sul conto delle opzioni cosi’ da incrementare la base di liquidita’ per procedere avanti tutta con la vendita delle opzioni put. In quest’area c’e molta piu’ sostanza che casualita’ a mio avviso e i numeri non mentono mai. 

Buona week end  a tutti !

Francesco

P.S. Ci sono dei problemi tecnici con la messaggeria del blog quindi per ora non scrivetemi. Entro qualche giorno sara’ tutto come prima! Grazie per la pazienza

 

 

(Visited 485 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *