Bilancio settimana 12, 13 e 14

 

come guadagnare ogni giorno

Siamo entrati nella quindicesima settimana dell’ anno. Sono rimasto un po’ indietro con gli aggiornamenti dei risultati ottenenuti dalla vendita di opzioni PUT settimanali, ma eccomi qui pubblicare i dati relativi a come e’ andata durante durante le settimane 12, 13 e 14. Per le prime due ( 12 e 13 ) con la Pasqua di mezzo ho operato poco anche per via di alcune chiusure infrasettimanali. Ad ogni modo sono riuscito a portare a casa dei profitti nell’ arco di questi giorni come riportato nell’ aggiornamento mensile. I premi sono bassi per via della volatilita’ contenuta, ma a caval donato non si guarda in bocca. Il mio obbiettivo e’ rastrellare guadgani ogni settimana da poter reinvestire.

Quindi ecco un riassunto delle ultime tre settimane nella consueta tabella. Nel mio studio ho una bella lavagna bianca dove mi piace scrivere settimana dopo settimana come sono andate le cose. I numeri non mentono e ti danno sempre la temperatura esatta. Se ho perso soldi sono li ha ricordarmelo per tutti i mesi a venire. Se invece ho guadagnato allora so che sto facendo progressi ma penso sempre a cosa potrebbe andare storto. Lo so, forse sono un po’ paranoico, ma funziono cosi’. Cerco di non darmi una pacca sulla spalla, e penso che se va troppo bene allora presto qualcosa di negativo puo’  succedere. Non bisognerebbe mai mentire a se stessi quando si fanno investimenti. I miracoli non succedono mai. I problemi inveci sono all’ ordine del giorno.

rendite da opzioni

Ufficialmente i premi generati da opzioni hanno azzerato la perdita di gennaio. Avevo stimato tra le 8  e le 10 settimane e cosi e’ stato. Adesso ci sono “solo” altri 9 mesi o 38 settimane di possibili profitti che mi aspettano!

Visto che a volatilita’ si e’ abbassata cosi’ tanto insieme ai premi, la settimana scorsa mi sono tenuto sotto il livello dell’ indice di circa il 4% rispetto al mio solito 5%.  Una novita’ della settimana 14 e’ stata anche la vendita di un opzione in piu’ quindi da 4 sono passato a 5. Avendo ridotto la volatilita’ del mio conto grazie al fatto delle opzioni settimanali posso permettermi di utilizzare circa il 90 % del capitale.  Assieme alla vendita di PUT naked, ho anche venduto diverse call che hanno come sottostante i titoli presenti ancora nel mio portafoglio. Per non sbagliare vendo le call, dove possibile, ad un prezzo superiore a quello di acquisto cosi’ se mi dovessero essere assegnate mi andrebbe bene lo stesso. La mia intenzione e’ gradualmente quella di ridurre il mio portafoglio azionario sempre di piu’. Per capire di piu’ la vendita di opzione call coperte o covered call rimando alla sezione opzioni. E’ una tecnica redditizia e conservativa per chi vuole mantenere un portafoglio azionario per il lungo termine collezionando premi  ( ed i dividendi ) durante i sali e scende dei propri titoli. Se faccio due conti per vedere come sta andando in media la scelta di usare le opzioni settimanali invece delle mensili il risultato e’ interessante: dall settimana 6 ad oggi cioe’ per 9 settimane di fila ho accumulato un totale premi di 9100$. Sono piu’ di 1000 dollari a settimana. Annualizzate e senza incidenti di percorso potrebbero essere 52000$ di guadagni. Una somma di tutto rispetto per spendere solo qualche ora al mese. Mi fa sorridere il fatto che dedico piu’ tempo a scrivere il blog ogni settimana rispetto a quello che metto per guadagnare in borsa. La vita e’ piena di contraddizioni e paradossi!

La settimana in corso mi sono posizionato su uno strike a 1980 punti con 5 opzioni vendute. Se entro venerdi alla chiusura l’ SPX ( S&P500) non ha avra’ toccato questa soglia allora terro’ il premio ( questa volta modesto)  generato da 0.64 $ x 5 opzioni ( x100)= 320$. Sempre una bella sommetta per 5 giorni non lavorati.

Vediamo a fine settimana dove saremo. Nel frattempo buon trading a tutti!

Francesco

 

 

 

(Visited 506 times, 1 visits today)

6 Comments
  1. Giuliano
    • partitodazero
  2. Daniele
    • partitodazero
  3. Emanuele
    • partitodazero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *