ACQUISTI RECENTI GENNAIO

attrarre capitaleGennaio e’ lanciato verso la sua meta’ e come inizio d’ anno non posso dire che ci sia una chiara direzione di  dove i mercati vogliano andare. Le borse sono piuttosto volatili, il petrolio ha continuato a scendere verso i suoi minimi degli ultimi anni ( cosa che rende ancora più allettante aumentare le posizioni nel comparto ). Ho la sensazione che molto dipenda questa volta da quanto verra’ comunicato tra una settimana, dalla  BCE e da Mr Draghi. Riempira’ l’ aria di sole parole o arriveranno i famosi fatti? I risvolti potrebbero essere molto decisivi per l’ anno 2015. Come sempre non ho nessuna idea ed opinione sul cosa succedera’. Non speculo su cio’ in cui non ho controllo. Mi focalizzo il più possibile sui fatti a le probabilità.

Secondo il mio modo di operare metodico che mi porta a fare investimenti con costanza utilizzando il capitale generato attraverso il cash flow del mese precedente, dovrei aver già acquistato titoli solidi che pagano dividendi e che sono  sottovalutati secondo il mio modello PVR ( price value relativity).  Invece questo mese ci sono dei cambiamenti in vista. Guardando avanti di alcune settimane, quindi in Febbraio, come anticipato dovrò  far fronte ad alcuni esborsi per le tasse ( eh si quelle vanno sempre pagate!) e dovrò quindi attingere a quel capitale che durante gli scorsi mesi mi ha generato profitto e guadagni ( anziché giacere in un conto).  Questo tradotto, significa che ho assunto una posizione conservativa su gennaio e vuol dire che mi preparo a fare diversi movimenti sul mio conto, per  mese di febbraio. L’ impatto sarà visibile sullo stato degli asset di marzo. Prevedo un calo momentaneo che andrò poi a recuperare nei mesi successivi dell’ anno.

Questo pero’ non vuol dire che il capitale deve stare fermo. Tutt’altro! Come raccontato nel post precedente a questo “ come ottengo un affitto dalle azioni” ho iniziato ad assumere alcune posizioni con le opzioni coperte call che mi stanno generando capitale fresco. Questo meccanismo di piccola ingeneria finanziaria ( tra l’ altro molto conservativo) mi ha consentito di mettere in vendita un contratto in cui mi impegno a vendere un contratto o 100 azioni di Apple a 121$ con scadenza al 13 febbraio. Se il prezzo arriverà a quel livello  faro’ un bel affare. Se no mi terro’ le mie azioni che intanto mi pagano dividendi. La cosa bella e’ che questo contratto al di la degli esiti mi ha già fruttato 125$ di cash reale sul mio conto, da aggiungere ai flussi del mese di  gennaio. In aggiunta ho ripetuto la stessa operazione identicamente con le azioni di COACH che già possiedo in cui sono anche a profitto. Questa volta ho venduto 2 lotti da 100 ( quindi 200 azioni) per un guadagno secco di 150$. Il termine del contratto e’ medesimo ma la data di scadenza e’ il 20 Febbraio. Se in questi 35 giorni il prezzo di COACH raggiunge i 40 $ posso cedere le azioni che ho realizzando un lauto guadagno. Se il prezzo non raggiunge quel livello l’ opzione scadrà senza valore ed io avrò ancora le mie azioni in mano ( che continuano a pagare dividendi) più i 150$ di guadagno sul contratto.

Sono ancora in una fase di sperimentazione  per vedere come gestisco questo nuovo flusso di cash flow. Ma ad oggi la cosa interessante e’ che con due contratti ho già portato a casa 275$ freschi che mi rappresentano quasi l’ equivalente dell’ affitto del box. Ecco la schermata riassuntiva di queste posizioni:

posizioni covered call options gennaio

Solo un mese fa non avevo neanche in budget questo tipo di rendita.  Ripeto, non mi e’ costato nulla di più,  ho solo scoperto un modo nuovo per sfruttare meglio il medesimo investimento fatto in azioni. In più i prezzi di vendita con cui mi impegno a vendere a 4 settimane sono più alti di quelli attuali di un buon 8-10%. Non proprio facilissimi da raggiungere così in fretta. Questa e’ anche la mia intenzione: voglio tenere in casa le mie azioni per poi poter ripetere la stessa operazione più  volte. Qualora non accadesse che i prezzi vengano raggiunti potrò riscrivere nuovamente delle nuove opzioni sulle successive 4 settimane. E ripetere all’ infinito. Questo al di la delle oscillazioni di mercato. Il valore del mio portafoglio puo’ tranquillamente andare su o giu’ o lateralmente, ma le entrate da dividendi sommate alle opzioni continuerà ad essere in costante salita se non vendo i miei titoli in portafoglio.

E’ come possedere un immobile. Il prezzo di mercato può  andare dove gli pare, ma quello che a voi interessa deve essere il guadagno generato dagli affitti!! In fondo che la vostra palazzina sia per il momento un po’ svalutata rispetto all’ umore del mercato, vi interessa poco quando siete su una bella  spiaggia ai Caraibi! L’ importante e’ che vi arrivino i soldi degli affitti per pagarvi i mojito anche il prossimo mese!

Per quel che riguarda il resto non ho fatto nuovi acquisti per tenere un po di liquidità per abbassare il peso della leva. Se avessi potuto, avrei rafforzato volentieri alcune posizioni nel comparto petrolifero visto che ormai siamo arrivati  al punto critico dei 40 $, livello in cui cominciano ad esserci produttori che non fanno più utili nell’ estrarre a questo prezzo. Il che vuol dire che qualcuno lentamente comincerà a chiudere i rubinetti e per la legge della domanda e dell’ offerta il prezzo dovrebbe ricominciare a risalire.

Buona giornata

(Visited 184 times, 1 visits today)

4 Comments
  1. Luca
    • partitodazero
  2. MICHELE
    • partitodazero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *